ALCUNE REALIZZAZIONI

ALCUNE PROPOSTE

Stacks Image 2606
Stacks Image 2608

Il legno


Stacks Image 909


Stacks Image 911
Le essenze maggiormente usate sono l’abete e il larice. Il controllo sulla qualità dei processi produttivi e di essiccazione presso i fornitori delle materie prime ci permette di usare materiale stabile, privo di tensioni interne e spaccature, di disporre di soluzioni molto snelle e flessibili dalla grande portanza senza rischi da ritiri e torsioni eccessivi.
Tutto ciò, inoltre, ci permette di abbinare alla naturale leggerezza del legno una capacità di resistenza nel tempo anche superiore agli altri materiali da costruzione.

Il materiale da costruzione più eco-sostenibile:

• perché l’albero si riproduce naturalmente e non ha bisogno di energia esterna investita. L’acciaio, ad esempio, ha bisogno di molta energia per essere prodotto;
• perché grazie all’energia solare, crescendo, assorbe CO2 e rilascia ossigeno dell’atmosfera;
• perché è rapidamente rinnovabile. Una pianta utilizzata, viene sostituita con una nuova che in pochi anni raggiunge nuovamente le dimensioni utili. Il carbone a differenza, necessita di milioni di anni;
• perché è una risorsa illimitata ed inesauribile. Possiamo prevedere i volumi di utilizzo futuri e tutelarne di conseguenza la riproduzione;
• perché il 30% della superficie terrestre è coperta da foreste. E’ quindi la risorsa maggiormente disponibile in natura.
• perché l’energia e l’anidride carbonica che si spende nella sua lavorazione, trasformazione, trasporto e applicazione è nettamente inferiore (-50%) a
quelle usate per altri materiali per l’edilizia quali cemento o laterizio.
• perché è comunque un materiale facilmente riciclabile e biodegradabile. Basti pensare agli scarti di lavorazione (pellets o legno da ardere) o al materiale consumato dalle centrali a bio-massa.


Stacks Image 216


Stacks Image 218



Stacks Image 959
Stacks Image 961